Rendere Generativo il Lavoro Sociale

Pubblicato il 13-01-2017 da Andrea Saccani - ( 1002 letture )

 

 

Il socio Veneto Luciano Pasqualotto è l'autore del libro RENDERE GENERATIVO IL LAVORO SOCIALE, Guida per operatori ed amministratori locali edito da  La Meridiana, Molfetta (BA), 2016.

Ci è sembrato molto interessante sia per la nostra professione che per quella delle ass. sociali dando una interessante visione al lavoro socio-educativo; lo segnagliamo per chi fosse interessato. A seguire una breve presentazione dell'autore:

Nel corso degli anni le richieste di prestazioni sociali sono aumentate, anche nella loro complessità, e da più parti oggi si riconosce che i Servizi del nostro Sistema socio-assistenziale non sono in grado, da soli, di dare le risposte a cui i cittadini hanno diritto. Vi è certamente un problema di risorse, nonostante sia destinata alla protezione sociale e sanitaria della popolazione italiana poco meno della metà della spesa pubblica. Tuttavia l’attuale congiuntura macroeconomica ha contribuito a portare alla luce un ulteriore elemento di debolezza del Sistema che riguarda l’aver delegato quasi completamente le “cure sociali” agli specialisti, alla stregua di quelle sanitarie.

La proposta di questo libro è di svincolare la quantità e la qualità dei Servizi erogati dall’entità delle risorse disponibili, chiamando ad una corresponsabilità civica e solidale la comunità locale e gli stessi beneficiari delle prestazioni sociali. E’ una declinazione del Welfare di comunità che trova nella generatività il suo paradigma metodologico e la sua esplicazione operativa, che implica un ripensamento profondo del ruolo degli educatori, degli assistenti sociali e ogni altro operatore sociale.

Per una più efficace praticabilità, la generatività sociale è presentata secondo un’articolazione in 4 macroprocessi socio-educativi, ai quali tutti, anche i più giovani, sono chiamati a contribuire al fine di sviluppare “il capitale sociale” della comunità territoriale, cioè quelle relazioni di reciprocità, solidarietà e fiducia che sono alla base del “ben-vivere” e del “ben-essere”.


Per acquistare il testo è possibile cliccare sull'immagine in basso

 

 

 

Pubblica in:   

Notizia presente in: