PROPOSTA DI LEGGE EDUCATORI ... continua l'attenzione di ANEP sui testi proposti

Pubblicato il 08-02-2017 da Presidente Nazionale - ( 1595 letture )

 

Continua l'attenzione di ANEP sul disegno di legge 2443 (Iori Binetti) che è ora in VII commissione Senato e che è stato adottato come testo base per gli emendameti che dovevano essere presentati entro il 2 febbraio us.
Barozzino, Bignami, Bocchino, Blundo, Campanella, Cervellini, De Cristofaro, De Petris, Marin, Mauro Maria Marino, Petraglia, Piccoli, Puglisi (la relatrice), Serra (che aveva presentato la proposta 2474 ) sono gli onorevoli che si sono espressi attraverso la presentazione di appositi emendamenti.


Alcuni emendamenti vanno verso la direzione di una unificazione del percorso formativo universitario per gli educatori professionali (obbligatoriamente tra SDE e Medicina). Altri, mantengono il doppio binario formativo per l'educatore professionale con un timido quanto mai improbabile assetto in cui le università favoriscono in via prioritaria (n.b. non sono obbligate!) l'attivazione di corsi di laurea interdipartimentali o interfacoltà tra strutture afferenti all'area medica e all'area delle scienze dell'educazione e della formazione per il conseguimento dei diplomi di laurea nella classe L-19 ovvero nella classe L/SNT2"  come? non si sa ...a spese di chi?  naturalmente degli educatori!

Se poi si ricorda che nel testo del disegno di legge non è prevista alcuna abilitazione per l'educatore socio pedagogico, nè l'obbligo per le Regioni di prevedere nei servizi accreditati educatori laureati,  la beffa è doppia/tripla!

Un attenzione a parte meritano le norme transitorie in cui alcuni emendamenti vanno il verso "bastano tre anni di lavoro e dentro tutti a fare l'educatore socio pedagogico".

 

ANEP ribadisce l'assoluta necessità di un profilo unico di educatore professionale che opera nei settori sociale, sanitario, socio-sanitario e penitenziario, per rispondere ai problemi socio sanitari della popolazione, per la prevenzione di questi o per la promozione della Salute.

Rifiutando una inutile quanto rischiosa sanatoria tout court, si ritiene fondamentale dare a tutti la possibilità di accedere a formazioni compensative attente, equilibrate e differenziate a seconda dell'esperienza e dei percorsi formativi degli operatori attualmente
in servizio. 

 

Leggi il documento acquisito in commissione senato in merito alle proposte iori-binetti e Serra. 

Leggi le proposte ANEP  di  emendamenti al DDL 2443

Leggi gli emendamenti presentati al Senato (aggiornamento 8 febbraio 2017)
leggi il confronto dei testi (aggiornamento 8 febbraio 2017)

 

 

 

Pubblica in:   

Notizia presente in: Noi EP  ,  Leggi e norme