Convegno Nazionale di studi : 0-6 Tutela e accoglienza di bambini biccoli con genitori in difficoltà

Pubblicato il 14-05-2017 da Comunicazione ANEP - ( 489 letture )

 

Il 19 maggio 2017 a Pompei (NA) si svolgerà un importante convegno Nazionale di Studi, patrocinato da ANEP dal titolo: 

"0-6 anni - Tutela dei bambini piccoli con genitori in difficoltà". 

 

L’ambito della tutela e dell’accoglienza dei bambini piccoli con genitori in difficoltà rappresenta uno dei fronti del sistema di protezione minorile e familiare caratterizzato da maggiore complessità. Approcci emergenziali, debolezza dei servizi, frammentazione delle competenze e degli interventi… rischiano di inficiare quel lavoro di valutazione che, attraverso l’analisi dei fattori di rischio e di protezione, deve portare ad assumere scelte adeguate in ordine agli interventi da mettere in campo. Quando allontanare un bambino dalla sua famiglia? 

FOCUS TEMATICI

-       Le family group conference, modalità innovativa introdotta in Italia dalla ricercatrice Francesca Maci che mira ad operare nel campo della protezione minorile lavorando all’attivazione delle risorse delle famiglie, favorendone l’assunzione di responsabilità nella ideazione e attuazione dei progetti di intervento. In cosa consistono e come avviarne la sperimentazione?

 
-       La metodologia della “valutazione iniziale” degli allontanamenti dei bambini piccolial fine di innalzare la qualità delle prassi operative poste in essere dai servizi nel processo che porta alla decisione di attivare o meno l’accoglienza di un bambino. Come  costruire in modo partecipato procedure e strumenti di analisi, ponderazione e valutazione?
 
-       L’affido “ponte” dei bambini piccoli, per approfondire, a partire dall’esperienza Torinese, l’impianto teorico e operativo di una forma di accoglienza familiare rivolta a quei bambini per i quali l’intervento dei servizi abbisogna di tempo per lavorare all’analisi della situazione ed alla definizione del progetto. Quali evidenze e punti di forza? Quali sono le “condizioni minime” per attivarne la sperimentazione sul territorio?
 
-       La banca dati funzionale delle Case Famiglia con famiglia residente, per confrontarsi sulle modalità di avvio sperimentale di una anagrafe ragionata delle comunità residenziali family based cioè caratterizzate dalla presenza di un nucleo residenziali residente. Quali modalità operative? Quali criticità? Come avviare la sperimentazione?
 

 

 

Per saperne di più e scaricare il programma,  clicca qui

 

 

Pubblica in:   

Notizia presente in: in aula