Minori stranieri non accompagnati: bando per diventare tutore volontario

Pubblicato il 20-09-2017 da Comunicazione ANEP - ( 884 letture )

 

Con l'entrata in vigore della legge 7 aprile 2017, n. 47 recante misure di protezione per i minori stranieri non accompagnati, si istituisce all'art. 11 la figura del tutore volontario. Questa selezione e formazione degli aspiranti tutori volontari è stata affidata ai garanti regionali e delle province autonome per l’infanzia e l’adolescenza.

Per le regioni in cui non sia stato nominato il garante, tali compiti sono attribuiti temporaneamente all’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, ossia per la Toscana, l'Abruzzo, il Molise, la Sardegna e la Valle d'Aosta. Per rispettare gli stretti termini di legge previsti nella disposizione e per garantirne un'efficace attuazione, l'Autorità garante nazionale ha ottenuto il supporto logistico dell'EASO (European Asylum Support Office).

Il 12 luglio u.s., sul sito dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, è stato pubblicato l’avviso pubblico di selezione degli aspiranti tutori volontari di minori non accompagnati nelle suddette regioni. Affinché la popolazione venga a conoscenza di questa esperienza di cittadinanza attiva, in attuazione dell'art. 11 della l. n. 47/2017, è fondamentale che se ne dia la massima diffusione: solo grazie ad una sensibilizzazione capillare sarà possibile, infatti, che tale intervento previsto dalla legge porti a risultati che consentano ai minori stranieri non accompagnati di avere un’adeguata tutela, garantendo la concreta attuazione del loro superiore interesse.

Per consultare gli avvisi pubblicati dalle diverse regioni visita il sito dell'Ufficio Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza o scrivi a tutorivolontari@garanteinfanzia.org


sito web : www.garanteinfanzia.org

 

Pubblica in:   

Notizia presente in: Noi EP