Tavolo Welfare e indicazioni regionali per gli Atti Aziendali

Pubblicato il 11-10-2017 da Andrea Saccani - ( 365 letture )

 

Ieri una delegazione del tavolo Un welfare per i minori ha incontrato a Venezia l'assessore regionale Emanuela Lanzarin. Presenti Paolo Rigon (per l'ordine degli psicologi), Mirella Zambello (presidente ordine ass.sociali veneto) e Andrea Saccani (presidente Ass.Naz.Educ. Professionali). 

 

Breve resoconto

C'è stato un generale atteggiamento di ascolto e disponibilità e sono state poste alla sua attenzione le questioni indicate nella recente comunicazione del tavolo riguardo a:

a) frazionamento  unità operativa semplice dell'Età Evolutiva e  unità operativa semplice Neurops. infantile; 

b) dotazioni organiche-recupero personale cessato; 

c) Unità Operativa in seno del direttore socio-sanitario. 

Sostenendo la conferma del S.D.E.E come da DGR 1533/2011 (unificazione delle due UO) trovando una buona sintonia con l'Assessore, in sintesi la proposta è quella di [...]La proposta. “Un welfare per i Minori” - l’influente rete di enti e associazioni che aggrega coordinamenti rappresentativi di centinaia di realtà venete del sociale, del volontariato, del mondo professionale e della scuola - ha a sua volta inoltrato una lettera preoccupata alla Regione. Nel documento viene chiesto di unificare le Unità operative semplici in un’unica Unità operativa, secondo le linee guida del 2011 e di integrare le dotazioni organiche con tutte le figure professionali e della dirigenza sanitaria che non sono state sostituite.[...]

In questi giorni sono stati pubblicati diversi articoli a cura delle  rappresentanze dei Neuropsichiatri, con una linea nettamente diversa rispetto a quella del tavolo. ilseriamo il link dell'articolo di domenica 8 ottobre in cui viene anche citato il tavolo che risulta assolutamente distorsivo. Come tavolo abbiamo proposto un articolo chiarificatore che a breve pubblicheremo.

 

Pubblica in:   

Notizia presente in: Noi EP  ,  sanità  ,  welfare