11 e 12 Novembre 2019 ore 09:30-17:30 - Piazza Castello, 3 - Milano

QUARTETTO FORMATIVO SULLA CONDUZIONE DI GRUPPI. Allena-menti; Fai il tuo gioco; Stra-fatti di parole; Renditi Rac-conto!

ESAE ed ANEP organizzano un percorso formativo di due giornate che affronterà temi e metodi di conduzioni di gruppo rivolto prevalentemente agli operatori dei servizi delle dipendenze, ma che possono interessare anche professionisti di altri ambiti.  

 

  

 Codice corso:  24- 2019

DATA E ORARI

11 e 12 Novembre 2019                09:30-17:30 - Piazza Castello, 3 - Milano

 

Destinatari
Operatori dei servizi sanitari, sociosanitari e socioeducativi prevalentemente del settore delle Dipendenze Patologiche (educatori professionali, psicologi, infermieri, assistenti sociali)

Docenza
Fabio Giovannoni, Educatore Professionale

Organizzazione
Il corso avrà una durata complessiva di 16 ore e si svolgerà i giorni 11 e 12 Novembre 2019 dalle ore 09.30 alle ore 17.30 indicative.

METODOLOGIE
Lezione frontale, lavori a gruppi, role playing

PROGRAMMA

Allena-menti
Obiettivi
Attraverso la dimensione laboratoriale in cui sperimentarsi in prima persona, il corso si propone di accompagnare i partecipanti verso una maggiore consapevolezza delle proprie difficoltà e dei propri “atout”, di approfondire i concetti di identità e di gruppo, di fornire una maggiore leggibilità della proprie caratteristiche come conduttori di gruppi relazionali.
Contenuti
Identità individuale e di gruppo
Leadership e dinamiche di gruppo
Le competenze relazionali
Rischi professionali e burn out

Fai il tuo gioco
Obiettivi
Partendo dalla definizione del concetto di dipendenza patologica, l’obiettivo del corso è di esplorare le emozioni connesse al gioco e le conseguenze che esse hanno nell’interazione con gli altri. Si analizzeranno le correlazioni tra sfida e abuso di alcol e gioco patologico. Si forniranno suggerimenti metodologici sulla gestione del gruppi composti da alcolisti e giocatori d’azzardo.
I contenuti teorici saranno supportati da esercitazioni pratiche e role playing
Contenuti
I concetti di sfida e gioco nelle culture
Alcool e interazione umana
Giochi non a somma zero
Ruolo del conduttore nei gruppi

Renditi Rac-conto!
Obiettivi
Autobiografia e storytelling possono risultare strumenti molto efficaci nel percorso di cambiamento che i dipendenti da sostanze stimolanti intraprendono nei servizi. Il corso si propone di introdurre le teorie sul pensiero narrativo e della disciplina riflessiva, di approfondire alcune pratiche di storytelling e approcci narrativi, di sperimentare l’applicazione di metodi pedagogici di narrazione di sé utilizzabili nei gruppi di persone dipendenti da sostanze.
I contenuti teorici saranno supportati da esercitazioni pratiche e role playing
Contenuti
Metodo autobiografico e storytelling
Narrazione di sé come pratica di cambiamento
Linguaggio immaginifico, realtà e racconto
I gruppi che si raccontano

Stra-fatti di Parole
Obiettivi
Il corso si propone di fornire informazioni generali sugli effetti delle sostanze stimolanti sulla comunicazione, in particolare nelle situazioni di gruppo; di introdurre strumenti osservativi delle comunicazione gruppale e di offrire chiavi di lettura delle dinamiche che possono avvenire nei gruppi .
I contenuti teorici saranno supportati da esercitazioni pratiche e role playing
Contenuti
Cenni sulle sostanze stimolanti
La comunicazione in gruppo
Strumenti osservativi di dinamiche di gruppo
La conduzione di gruppi di persone dipendenti da sostanze

Modalità d’iscrizione
L’iscrizione dovrà essere effettuata online sul sito http://www.esae.it/iscrizioni/form/3-iscrizione-corsi.html. Il prezzo dell’iniziativa formativa è di 240,00 €. Per gli associati UNEBA e ANEP la quota d’iscrizione è di 220,00 €. – (importo IVA 22% esclusa)
La somma dovrà essere versata tramite bonifico bancario o con paypal come riportato sul sito: http://www.esae.it/iscrizioni/procedure-iscrizione.html

Certificazione
Alla conclusione del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Valutazione di gradimento
Al termine dell’iniziativa formativa verrà proposto un questionario di customer satisfaction che permetterà ai partecipanti di esprimere il loro grado di soddisfazione insieme a eventuali criticità e proposte di miglioramento.

 

Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di 15 partecipanti

 


 

Pubblica in:   

Presente in: in aula

 

Formazione

Brescia - 8° Corso di perfezionamento in "Psicologia clinica perinatale" 2020

Aperto a tutte le professioni sanitarie - 48 crediti ecm


ICF DIPENDENZE: UN SET DI STRUMENTI PER PROGRAMMARE E VALUTARE LA RIABILITAZIONE - Verona

A Verona, 2 giornate di studio sul modello ICF-Dipendenze


PROGETTO G-START: GOVERNANCE, SALUTE, TERRITORIO E ACCOGLIENZA PER RICHIEDENTI ASILO E I TITOLARI DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE

LA VULNERABILITÀ PSICOSOCIALE NEI CONTESTI MIGRATORI 10, 14 e 24 febbraio 2020 TBC, Colleferro (Roma)


Consorzio SIR - Corso di ALTA FORMAZIONE in collaborazione con il DIPARTIMENTO DI SCIENZE SOCIALI E POLITICHE DELL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO

Proroga al 9 gennaio 2020 scadenza per l'iscrizione al corso "Gestire un’impresa sociale: gli scenari del welfare, le or...

Convegni e Seminari

Programmazione webinar "La vulnerabilità psicosociale nel contesto migratorio"

Iscrizioni entro il 18 maggio 2020 Organizzazione Internazionale per le Migrazioni nell’ambito del progetto G-Start,...


7 marzo 2020, presso il Salone Comunale di Forlì, si terrà una giornata di formazione dal titolo "Zooantropologia della devianza"

Volantino e scheda iscrizione all'interno della news


IL RISCHIO DI BURNOUT NEI CONTESTI DI ACCOGLIENZA E SALUTE 16 marzo 2020 Sala Konver, via degli Esplosivi snc – Colleferro

Il territorio dei 70 Comuni riuniti dall’ASL Roma 5 è caratterizzato dalla presenza di una popolazione di origine strani...


13 febbraio, Casa della Cultura di Milano, via Borgogna (MM San Babila), a partire dalle 21.00, RITA CHARON terrà una conferenza sua pubblicazione Raffaello Cortina, libro "Medicina Narrativa. Onor

Edizione curata e introdotta da Micaela Castiglioni, grazie alla traduzione di Christian Delorenzo, che pure partecipera...