Anffas Palermo sul piede di guerra

Pubblicato il 05-01-2016 da Luca Balducci - ( 1677 letture )

 

Nuova protesta Anffas per i diritti delle persone disabili

Nuova protesta in difesa del diritto allo studio di genitori e alunni con disabilità, che giovedì 7 gennaio, su iniziativa di Anffas Onlus Palermo (Associazione Nazionale di Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), a partire dalle 8 del mattino si incateneranno ai cancelli dell’Ufficio Regionale Scolastico e dell’Istituto Superiore Alberghiero Francesco Paolo Cascino (in via Fattori 60).

La manifestazione segue quella già realizzata lo scorso 13 ottobre, sempre su iniziativa di Anffas Palermo, quando genitori, familiari e alunni con disabilità  si erano incatenati contro il ritardo nell’assegnazione dei servizi di assistenza di base e specialistica.

“Questa nuova clamorosa protesta – sottolinea Antonio Costanza, vicepresidente di Anffas Onlus Sicilia – rappresenta un nuovo, ulteriore, tentativo per rompere il sordo silenzio delle istituzioni a dispetto della negazione  del diritto allo studio nei confronti degli studenti con disabilità  che frequentano gli Istituti Superiori dell’area metropolitana di Palermo e più in generale della maggior parte delle ex siciliane. In virtù di questo ritardo, l’anno scolastico 2015/2016 per la gran parte degli studenti con disabilità della nostra regione, è cominciato a novembre. Oltre al danno purtroppo anche la beffa: perché al rientro dalle vacanze di Natale, infatti, proprio il 7 gennaio, i servizi di assistenza di base, ove non erogati dalle scuole, e di assistenza specialistica, per la parte che compete le ex Province, non saranno attivi: nella migliore delle ipotesi, infatti, si dovrà attendere ancora alcune settimane. Conseguenza: ancora una volta per gli studenti con disabilità la scuola non inizierà al pari degli altri. Si tratta forse studenti di serie B?”

 “Gli alunni con disabilità e le loro famiglie sono stanche – aggiunge Antonio Costanza – e vogliono atti concreti. Contro tale violazione della Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilitàchiediamo una presa di posizione chiara e risposte - ciascuno per i propri ruoli e competenze - al sottosegretario Faraone, all’Ufficio Regionale Scolastico, al Presidente della Regione siciliana Crocetta, ai decisori politici responsabili e in ultimo, agli stessi dirigenti scolastici. Tali servizi – conclude il vicepresidente di Anffas Onlus Sicilia – costituiscono per gli alunni con disabilità una condizione imprescindibile affinché il diritto allo studio venga garantito”

Anffas Onlus è una grande associazione di genitori, familiari e amici di persone disabili, che opera da più  50 anni. Oggi è presente sull'intero territorio nazionale con 172 associazioni locali, 16 organismi regionali e 49 enti Autonomi, conta più di 14 mila associati e garantisce, quotidianamente, servizi e supporto a oltre 30 mila persone con disabilità e loro genitori e familiari.

                                                   


Fonte palermotoday



Potrebbe interessarti:http://www.palermotoday.it/cronaca/protesta-anffas-diritti-persone-disabili.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/PalermoToday/115632155195201

 

 

Pubblica in:   

Notizia presente in:

 

ULTIME NEWS NAZIONALI

EMERGENZA COVID19 - FASE 2: Aggiornamento Linee guida per EP

Linee Guida per gli EP aggiornate al 18 maggio 2020

IDENTITA' CONSAPEVOLEZZA E SENZO DI APPARTENENZA Studio osservazionale trasversale sulla figura dell’Educatore Professionale

I risultati del questionario di indagine proposto con ANEP lo scorso maggio pubblicati nella rivista scientifica JACH

Il distanziamento non è "sociale" ma solo "fisico" . Teniamolo in Mente

articolo di Dario Fortin sul quotidiano nazionale "L'Avvenire"

ULTIME NEWS REGIONALI

Avviso agli educatori-Proroga

Proroga dei termini per le domande di riconoscimento dell'equivalenza dei titoli

Deliberazione Regione Lombardia XI 3183 del 26 maggio 2020

Avvio fase due Servizi Semi Residenziali per persone con disabilità

Proroga dei termini per la presentazione delle domande di riconoscimento dell’equivalenza dei titoli

La regione Liguria ha prorogato i termni per la presentazione delle domande, per l'accesso all'equivaenza.

Concorso ASUR MARCHE per 5 posti di EP -scadenza 7 giugno 2020

Uscito in gazzetta ufficiale il concorso per 5 posti in Asur Marche