ANEP Calabria scrive su Strill.it (quotidiano on-line della Calabria)

Pubblicato il 17-06-2016 da EP Saverio Viscomi - ( 1675 letture )

 

 

 

 

 

ANEP: Finalmente qualcosa si muove nella scuola calabrese 17/06/2016.

 

Dopo l'incontro del 02/05/2016 tra ANEP Calabria (Associazione Nazionale Educatori Professionali, nella foto partendo da sinistra: Maria Cristina Mazzei (Vice Presidente), Saverio Viscomi (Segretario e Tesoriere), Emanuele Rossetti (Consigliere), Mirella Filice (Presidente), Maria Teresa Cuconato (Socia) ed anche Graziella Noviello (Consigliere) ) e l’Assessore Federica Roccisano, possiamo dire a distanza di oltre un mese che “finalmente qualcosa si muove”.

La nostra Associazione, dopo aver letto il comunicato stampa pubblicato il 13/06/2016, nel quale si evidenzia che la giunta regionale su proposta dell'Assessore alla Scuola della Regione Calabria, Federica Roccisano,  ha deliberato il "Piano di diritto allo studio" e che in tale Piano viene per la prima volta nominata in modo chiaro ed inequivocabile la necessità di utilizzare nelle scuole la figura dell'EDUCATORE PROFESSIONALE (Laurea SNT2 o titolo equipollente, Laurea L19) plaude all’Assessore Federica Roccisano e al suo staff. Una figura professionale laureata, legata ad un Codice Deontologico, in continuo aggiornamento professionale e che all’interno delle scuole, insieme alle equipe multidisciplinari, programma ed interviene attuando specifici metodi e strategie di lavoro, sia sul singolo bambino che sul contesto scolastico e ove sia necessario anche nell’ambito familiare.

Di contro però, l’ANEP Calabria, come già richiesto giorno 2 maggio 2016 all’Assessore Federica Roccisano presso il suo ufficio alla Cittadella Regionale, insiste nel chiedere, ora anche pubblicamente, che si intervenga a chiarire la posizione ed il ruolo degli  Assistenti Educativi di Base, per non creare dubbi nelle persone destinatari dei servizi, nei dirigenti scolastici, negli insegnanti, negli Uffici scolastici provinciali, nei Dirigenti regionali, nella popolazione tutta e negli stessi Assistenti, iniziando a cancellare dal nome della loro qualifica professionale il suffisso “Educativo/i” e specificando che “non possono svolgere la funzione di favorire l’autonomia, la comunicazione ,l’integrazione e l’inclusione dell’alunno diversamente abile” in quanto hanno acquisito una qualifica dopo aver frequentato un corso della durata di sei mesi. Invece, il percorso di studi universitario dell’Educatore Professionale SNT2 (Facoltà di medicina e chirurgia) ha la durata di tre anni, con tirocini pratici di 60 CFU (1500 ore lavorative) e una volta laureati si ha l’obbligo di formazione continua annuale (150 ECM in tre anni), come tutte le figure professionali sanitarie riconosciute dal Ministero della Salute. Ognuno deve aver ben chiaro il proprio ruolo e funzioni.

Confidiamo nel buon senso e nella professionalità dell’Assessore Federica Roccisano e del suo staff  e crediamo fortemente che ci siano tutte le condizioni necessarie per lavorare insieme e migliorare il sistema scuola calabrese.                                                                                                                                                                                                                                                         Firmato ANEP Calabria

 

Pubblica in:   

Notizia presente in:

 

ULTIME NEWS NAZIONALI

EMERGENZA COVID19 - FASE 2: Aggiornamento Linee guida per EP

Linee Guida per gli EP aggiornate al 18 maggio 2020

IDENTITA' CONSAPEVOLEZZA E SENZO DI APPARTENENZA Studio osservazionale trasversale sulla figura dell’Educatore Professionale

I risultati del questionario di indagine proposto con ANEP lo scorso maggio pubblicati nella rivista scientifica JACH

Il distanziamento non è "sociale" ma solo "fisico" . Teniamolo in Mente

articolo di Dario Fortin sul quotidiano nazionale "L'Avvenire"

ULTIME NEWS REGIONALI

Avviso agli educatori-Proroga

Proroga dei termini per le domande di riconoscimento dell'equivalenza dei titoli

Deliberazione Regione Lombardia XI 3183 del 26 maggio 2020

Avvio fase due Servizi Semi Residenziali per persone con disabilità

Proroga dei termini per la presentazione delle domande di riconoscimento dell’equivalenza dei titoli

La regione Liguria ha prorogato i termni per la presentazione delle domande, per l'accesso all'equivaenza.

Concorso ASUR MARCHE per 5 posti di EP -scadenza 7 giugno 2020

Uscito in gazzetta ufficiale il concorso per 5 posti in Asur Marche