Aquila. Area gioco

Pubblicato il 18-06-2015 da Luca Balducci - ( 852 letture )

 

Se la rinascita di una città passa attraverso una nuova visione del futuro, i semi gettati sono quelli giusti. In questo caso parliamo dell’integrazione che passa attraverso il gioco e i giochi di bambini con disabilità e non, protagonisti di una festa aperta a tutti che contribuisce anche alla rinascita di una città tanto piegata dagli eventi come L’Aquila. E' accaduto sabato 13 giugno, presso il Parco Giochi di Viale Rendina, e anche ibambini con disabilità potranno partecipare e divertirsi insieme a tutti gli altri, in occasione dell’inaugurazione di una nuova area giochi progettata secondo i principi della piena inclusione e rispettando i criteri di accessibilità, fruizione universale e sicurezza. Si tratta di aree nelle quali i giochi sono simili a quelli di tutte le altre (altalene, scivoli, pannelli ecc.), che però dispongono di alcuni particolari accorgimenti, tali da consentire ai bambini con disabilità di giocare e divertirsi come e insieme a tutti i coetanei. Non un’area “speciale”, quindi, riservata ad alcuni bimbi, ma realmente aperta a tutti. E aperta a tutta la cittadinanza, come detto, sarà anche la festa organizzata per il 13 giugno, in occasione dell’inaugurazione della nuova area giochi (il taglio del nastro sarà alle 17), a traino delCircobus dell’Associazione Brucaliffo, organizzazione che opera all’Aquila dal 2002, realizzando attività ludico-ricreative dal forte valore aggregativo, senza però mai sacrificare la qualità e il livello culturale delle stesse.

 

 

Pubblica in:   

Notizia presente in: