Lettera dal Presidente ANEP

 

 
 
 
 
 
 
Carissime/i colleghe/i,

tra pochi giorni festeggeremo l’arrivo del 2018 e con esso i venti anni dal Decreto Ministeriale n. 520/1998, decreto che ha cambiato la nostra storia riconoscendoci formalmente come professione.

 Pochi giorni fa abbiamo invece aperto un grande capitolo che segnerà inevitabilmente il nostro futuro: il 22 dicembre è infatti diventato legge il DDL Lorenzin che prevede, anche per noi educatori professionali, la creazione di un albo professionale. Mai come ora il passato e il futuro si toccano tra di loro. Sempre all’interno dello stesso provvedimento gli educatori professionali sono stati incardinati anche nella nuova area socio - sanitaria.

 Avete capito colleghi? Abbiamo un albo professionale che andrà a comporre un Ordine composto da più professioni.

 Potremmo addirittura ipotizzare un ordine autonomo se raggiungessimo quota 50.000 iscritti! Una vera rivoluzione per noi, un risultato di tutti, ma è innanzitutto ANEP che lo rivendica con forza. Senza di noi niente sarebbe andato così, lo dico con un certo orgoglio.

 ANEP sarà impegnata ora su questa grande partita e non può certo presentarsi debole, il vostro appoggio è oggi più che mai essenziale: adesione e partecipazione sono l’essenza dell’esistere della nostra associazione dalle quali non potete, non possiamo desistere se vogliamo diventare ancora più grandi. Ci aspetta un anno di affermazione   della figura professionale tesa come sempre alla ricomposizione della figura unica di educatore professionale.

 Una notizia che ci lascia la speranza di poter arrivare al profilo unico è che la proposta di legge nota come “Iori-Binetti” non è arrivata in porto così come originariamente proposta.

Se la Iori Binetti non è stata emanata e ci si è limitati invece a emendamenti in legge di bilancio ci sarà certo una motivazione e non può essere quella della politica (infatti i numeri c’erano) ma evidentemente quella della ragionevolezza. Non si può immaginare un profilo di EP senza i contenuti sociali cosi come non si può immaginarlo senza quelli sanitari.

A tutti coloro che hanno sostenuto la proposta, in maniera acritica, sperando che diventasse legge dico che dovrebbero fare pubblica ammenda su questa questione, almeno per chiarezza e correttezza perché hanno messo a repentaglio l’unicità della professione di educatore professionale a favore del mondo accademico e del mantenimento del doppio binario formativo.

A loro, e a qualche mistificatore su web, diciamo che il Consiglio Direttivo Nazionale farà di tutto perché il sistema ordinistico che si sta aprendo, e l’attuazione dell’articolo 5 della Legge Lorenzin sull’area socio - sanitaria, unito alla revisione dei percorsi universitari vadano sempre più a definire la nostra professione nella sua unicità. E’ venuto il momento di agire e di farlo in tutti gli ambiti a disposizione siano essi amministrativi o giudiziari.

Dell’equivalenza dei titoli pregressi non siamo riusciti ancora ad ottenere l’avvio del percorso di riconoscimento che chiarisse la questione, come dispone la 42/99 e l’Accordo Stato Regioni del 2011 perché le Regioni e i due Ministeri competenti, quello della Salute e quello dell’Università, hanno anche essi erroneamente pensato che presentando emendamenti alla proposta Iori - Binetti (tra l’altro poi ritirati in VII commissione Senato) si riuscisse a risolvere il pregresso. Ci sono tanti, troppi educatori professionali che esercitano la nostra professione da anni senza un titolo formalmente riconosciuto. Non ci sono più scuse! L’equivalenza va fatta e anche su questo non abbasseremo la guardia e non ci accontenteremo delle rassicurazioni.

Passo a raccontare brevemente quanto ANEP ha realizzato in questo ultimo anno e quanto ancora ha intenzione di realizzare. Grazie al lavoro incessante del Consiglio Direttivo Nazionale e dei Consigli Direttivi Regionali abbiamo migliorato gli strumenti di comunicazione: abbiamo un nuovo sito e un nuovo modo di colloquiare con i social; abbiamo intenzione di curare la revisione di alcuni testi fondamentali per la professione e sono in cantiere altre opere editoriali; verranno realizzati nuovi eventi formativi e in particolare uno sullo strumento ICF dipendenze, più volte premiato per la sua evidenza scientifica.

Siamo presenti e ci siamo rafforzati nei tavoli ministeriali e presso l’Osservatorio Infanzia e Adolescenza del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali; seguiamo presso il Ministero della Salute il tema dell’accesso ai numeri programmati nonché il riconoscimento dei titoli esteri; abbiamo ritessuto una alleanza con i Sindacati. E tanto altro che sarebbe lungo scrivere!

E’ il momento di fare un passo avanti, di farlo tutti insieme perché per lasciare traccia dobbiamo essere in tanti.

Auguri a tutti perché il 2018 sia il tempo giusto per “lasciare traccia”, ora più che mai.

 

 

Venti anni dopo…il domani!

 


Presidente Nazionale ANEP

Nicola Filippo Titta

 

 

 


 

Info albo

 

Domande frequenti sul nostro

albo professionale

Prossimi Eventi

Comune di Ancona - 23 NOVEMBRE Convegno Teatro delle Muse "Housing first - housing lead - Nuove strategie di contrasto alla povertà"

Venerdì 23 novembre 2018 si terrà ad Ancona, presso il ridotto del Teatro delle Muse, un importante convegno dal titolo...


LA QUALITA' DEL LAVORO EDUCATIVO - Corso ECM per Educatori Professionali patrocinato ANEP

Corso ECM per Educatori Professionali, Patrocinato ANEP


Intervento riabilitativo in acuzie e dintorni: Esperienze e modelli operativi a confronto

A Milano il prossimo 9 Novembre 2018, Iscrizione gratuita – accreditato ECM


Milano: Metodologie di intervento nell'ambito dell'autismo: modelli cognitivo-comportamentali

“E.S.A.E in collaborazione con ANEP organizza una giornata di formazione dedicata alla conoscenza delle differenti metod...

Letteratura scientifica

bibliografia per ep

Selezione bibliografica per gli Educatori Professionali

entra

La valutazione nel lavoro dell'educatore professionale

Registro degli Iscritti

Il servizio è fornito quale tutela e garanzia nei confronti del Cittadino e delle Istituzioni. 

L'elenco degli iscritti è composto da Professionisti che aderiscono a norme di comportamento professionale previste dal Codice Deontologico ANEP

Registro Iscritti

La ricerca verrà eseguita per cognome