Roma sociale a rischio

Pubblicato il 23-10-2015 da Luca Balducci - ( 513 letture )

 

Servono cinque milioni di euro per scongiurare il collasso dei servizi sociali da qui alla fine dell'anno. Le casse dei municipi romani sono a secco. I presidenti avevano lanciato l'allarme al sindaco dimissionario già 10 giorni fa, nel corso dell'incontro convocato da Marino per mettere a punto la road map degli interventi da concludere nel corso degli ultimi 20 giorni del suo mandato. Ora il tempo stringe. Lunedì l'elenco delle necessità, municipio per municipio, è stato recapitato sul tavolo dell'assessore alle Politiche sociali, Francesca Danese. A lei, insieme al primo cittadino, spetterà il compito di sbloccare i 4.922.606 euro indispensabili per garantire la continuità dell'assistenza domiciliare agli anziani, il sostegno scolastico ai ragazzi disabili, l'assistenza ai senzatetto. Per il momento resta il sostegno alle fasce sociali più deboli. Figure che non mancano nei quartieri popolari del V Municipio. Solo per l'assistenza sociale ai minori da Centocelle al Qaudraro il Presidente Palmieri ha bisogno di 125milaeuro. Una somma esigua se poaragonata ai 642mila euro richiesti da Gerace del II Municipio (500mila dei quali destinati ai disabili). 

                                               
 

 

 

Pubblica in:   

Notizia presente in: