Barriere a Siracusa

Pubblicato il 04-11-2015 da Luca Balducci - ( 905 letture )

 

Muoversi a Siracusa, nel millenario quartiere di Akradina, non è facile nè scontato, per lo meno per i disabili che quotidianamente si imbattono in diverse barriere architettoniche. Di ciò se ne è recentemente occupato Cavarra Luigi, consigliere della circoscrizione Akradina.

"È una grossa problematica che riguarda non solo il quartiere Akradina, ma l'intera città di Siracusa. La legge 13 del 1989 ha introdotto la possibilità di richiedere contributi per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, agli aventi diritto, cioè disabili o portatori di handicap, coloro che hanno a carico persone con disabilità, condomini dove risiedono persone con disabilità,centri o istituti residenziali.". Lo stesso ha poi aggiunto "L'Amministrazione di Siracusa unitamente con l'Amministrazione Regionale, la quale provvede annualmente all'approvazione della graduatoria per ottenere i contributi annualmente è rimasta bloccata agli anni 2009/2010È stata resa nota dall'Assessorato alle Politiche Sociali e della Famiglia con una circolare a firma della dott.ssa Rosaria Garufi laddove informava i cittadini che veniva sospesa l'erogazione dei suddetti contributi agli aventi diritto per mancata copertura finanziaria nel bilancio regionale. A tutt'oggi non ci risulta nessun mutamento al riguardo". Cavarra si è infine posto una domanda: "L'Amministrazione di Siracusa come intende risolvere il problema del superamento delle barriere architettoniche? La città di Siracusa non merita tanta trascuratezza nei confronti dei suoi cittadini più deboli. Occorre garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visibilità degli edifici privati ma anche dell'edilizia residenziale pubblica (in primo luogo le scuole, le piazze e gli uffici pubblici ) ai fini del superamento e dell'eliminazione totale delle barriere, necessarie alla tranquillità delle persone tutte".

                                              

Fonte siracusanews




 

Pubblica in:   

Notizia presente in:

 

ULTIME NEWS NAZIONALI

RIPARTIRE PER AFFERMARE LA PROFESSIONE DI EDUCATORE PROFESSIONALE

Una lettura delle norme presenti nella Legge di Bilancio 2019, espressione della posizione di ANEP sui Commi che riguardano la professione.

BASTA CON LE MENZOGNE! La professione di educatore professionale non è divisibile! comunicato stampa

Si sta facendo un gran rumore usando le più bieche modalità comunicative, quelle delle fake news! Il bello è che le fake news sono state create ad artifizio proprio per giustificare le peggiori nefandezze legislative in questo Paese.

Un anno di intensa lettura: un segnale incoraggiante per gli EP!

Un anno della pagina web/ANEP “Selezione di letteratura per Educatore Professionale

ANEP DICE STOP!

ANEP dice stop all’assalto con emendamenti alla prossima legge di stabilità in approvazione a fine anno, lesivi della dignità professionale!

ULTIME NEWS REGIONALI

ASSEMBLEA Regionale Toscana Soci ANEP

L'assemblea regionale si svolgerà Sabato 26 Gennaio 2019 alle ore 9:00 presso il Circolo Acli “Gli Incontri” via A. Gramsci, 705, Sesto F.no (FI)

Incontro gruppo Consiglio Direttivo Regionale ANEP Emilia Romagna Sabato 17 Gennaio 2019

Sabato 17 Gennaio 2019 presso ila Biblioteca del Centro Minguzzi in via Sant?Isaia , 90 a Bologna si terrà il CdR della >Sez. ANEP Emilia Romagna dalle ore 10.00 alle ore 12.00

Chi garantisce la salute dei cittadini?

Nota ufficiale in merito ai fatti accaduti al Centro di Riabilitazione S. Agostino sugli arresti a carico di Educatori in servizio.

L' Educatore Professionale socio sanitario nei servizi educativi

L'ASSESSORATO ALLE POLITICHE EDUCATIVE E DELL’ISTRUZIONE ALLE POLITICHE SOCIO-SANITARIE DEL COMUNE DI GENOVA RISPONDE AD ANEP SEZIONE LIGURIA, IN MERITO ALLA DIFFIDA PRESENTATA DA CODESTA ASSOCIAZIONE.