Premio AGeSPI : Un premio alle RSA più radicate nel territorio

Pubblicato il 23-09-2017 da Comunicazione ANEP - ( 2421 letture )

 

Connettere la Comunità con l'RSA, è questo il messaggio che l'AGeSPI Nazionale, Associazione dei Gestori dei Servizi Sociosanitari e delle cure Post Intensive, vuole divulgare attraverso il Premio AGeSPI Qualità nella LTC” .

Il concorso vuole individuare, premiare e promuovere i migliori progetti realizzati con l’obiettivo di creare continuità e collaborazione tra RSA e comunità di riferimento.

Possono partecipare tutti gli operatori e professionisti delle RSA, presentando il progetto come singoli o come gruppo (in questo caso il premio verrà suddiviso tra i componenti).

La partecipazione è aperta a professionisti e operatori delle RSA attive in Italia e accreditate con il servizio sanitario regionale (solo un progetto per RSA).

Il concorso prevede un Premio dotato di: 

€ 3.000,00 per il progetto primo classificato

- € 2.000,00 per il progetto secondo classificato

- € 1.000,00 per il per il progetto terzo classificato

 

Per partecipare leggi il regolamento e compila la presentazione con tutti i dati richiesti riguardanti il progetto realizzato nel corso dell’anno 2017. Vedi esempio presentazione

La candidatura dovrà essere inviata a segreteria@agespi.it a partire dalle ore 8.00 del 16/10/2017 ed entro le ore 23.59 del 31/12/2017.

Per Maggiori info visitare il sito AGeSPI 

 

 

Pubblica in:   

Notizia presente in: Noi EP  ,  welfare

 

ULTIME NEWS NAZIONALI

Contributi per ANEP

Nel corso del 2020 ANEP ha beneficiato di due contributi da parte dell’Agenzia delle Entrate.

ASSEMBLEA NAZIONALE 2021

il 19 e 20 giugno 2021 assemblea dei delegati ANEP

ANEP - Educatori Professionali: Chiarezza prima di tutto

Col presente articolo, gentilmente pubblicato su "ifattinews", riportiamo all'attenzione dei lettori il quadro normativo attuale di riferimento per gli Educatori Professionali.

ULTIME NEWS REGIONALI

Che fine ha fatto la graduatoria dell'ASL 5 di La Spezia?

Educatrici ed educatori professionali coinvolti in un'attesa esasperante per essere assunti dalle ASL liguri