Educatori professionali, Titta (Anep): «Spiegare e far rispettare il distanziamento è la parte più difficile del nostro lavoro»

Pubblicato il 23-06-2020 da Comunicazione ANEP - ( 2628 letture )

 

Prima la paura di poter essere un pericoloso veicolo di contagio, poi la difficoltà di “prendere le distanze” da chi fino a poco prima vedeva in loro un importante punto di riferimento. Timori e problematiche con cui gli educatori professionali hanno dovuto fare i conti sia durante il lockdown che nella fase 2 della pandemia. «Ogni volta che andavo a lavoro – racconta Nicola Titta, presidente Anep, l’Associazione Nazionale Educatori professionali – temevo di aver contratto il virus e di poterlo trasmettere a tutte le persone che incontravo nel corso della mia attività professionale quotidiana, tutti soggetti fragili e vulnerabili. Una possibilità non remota, considerando che sono almeno quattro gli educatori che hanno perso la vita a causa del Covd-19Tanti altri si sono infettati superando fortunatamente la malattia».

Gli educatori professionali, infatti, non si sono fermati nemmeno durante la fase più critica della pandemia:  ...Continua

 

Pubblica in:   

Notizia presente in: covid-19  ,  Noi EP

 

ULTIME NEWS NAZIONALI

2 ottobre 2022 Giornata Internazionale dell'Educatore Professionale

Il lavoro più bello del mondo che cambia le vite

CONGRESSO INTERNAZIONALE AIEJI

Congresso mondiale dei Social Educators - un breve resoconto

Il Prof. Andrea Canevaro ci ha lasciati

ANEP si unisce al cordoglio per la sua scomparsa

ULTIME NEWS REGIONALI

E.P. RIPASSO A NORD EST

ORIENTAMENTO INTENSIVO AI CONCORSI PER EDUCATORI PROFESSIONALI IN SANITA’ IN VENETO In vista del Concorso pubblico bandito da AZIENDA ZERO (REGIONE DEL VENETO), per titoli ed esami, per n. 26 posti di Collaboratore Professionale Sanitario - Educatore

IN CORSA PER IL CONCORSO

Corso di formazione per coloro che vogliono affrontare il Concorso ASL per Educatore Professionale della Toscana