Regione Piemonte - l'EP nelle équipe GAP

Pubblicato il 06-01-2018 da Martina Vitillo - Consigliere Sezione Piemonte e VDA - ( 950 letture )

 

Il Consiglio Regionale della Regione Piemonte ha approvato la deliberazione 27 dicembre 2017, n. 251 - 50107 "Piano integrato delle attività di contrasto, prevenzione, diagnosi, cura del gioco d'azzardo patologico (GAP)".
Il Piano è finalizzato ad elevare il livello di consapevolezza delle problematiche legate al gioco d’azzardo proponendosi di contenere il fenomeno e ridurre le conseguenze negative legate alla dipendenza da gioco, che riguardino la singola persona, il nucleo familiare nel suo insieme.

Il piano prevede il perseguimento di obiettivi legati ad aree di intervento medico, psicoterapeutico, educativo, sociale, legale ed economico-finanziario anche in considerazione del fatto che il disturbo si struttura, come per le altre dipendenze, con caratteristiche di durata e tendenza alla ricaduta che configurano una malattia cronica che necessita di appositi interventi di cura. Nondimeno è data particolare importanza alle attività educative finalizzate alla prevenzione della patologia.

Riguardo agli obiettivi educativi (di cura e prevenzione) è ovviamente individuata la figura dell'Educatore professionale  quale professionista da includere nelle èquipe che dovranno essere presenti in ciascuna ASL.
Le équipe dovranno avere personale dedicato con attribuzione formale con la presenza costante delle figure professionali di: assistente sociale, educatore professionale e psicologo/psicoterapeuta e facoltativa di medico (psichiatra), sociologo e consulente legale/patrimoniale.

Viene inoltre stabilito che il luogo di erogazione delle attività deve privilegiare la prossimità in analogia all'erogazione degli interventi per l'uso problematico di sostanze.

Il Piano è approvato in attuazione del decreto del Ministero della salute 6 ottobre 2016 e degli articoli 3 e 4 della legge regionale 2 maggio 2016, n. 9 Norme per la prevenzione e il contrasto alla diffusione del gioco d'azzardo patologico.

La deliberazione stanzia complessivamente 6.788.538,00 euro per la realizzazione delle attività previste dal piano per gli anni 2017 e 2018.

Il diturbo di gioco d'azzardo, infatti, è stato inserito nei Livelli Essenziali di Assistenza dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 12 gennaio 2017.

 

 

Pubblica in:   

Notizia presente in: Noi EP  ,  sanità

 

ULTIME NEWS NAZIONALI

RIPARTIRE PER AFFERMARE LA PROFESSIONE DI EDUCATORE PROFESSIONALE

Una lettura delle norme presenti nella Legge di Bilancio 2019, espressione della posizione di ANEP sui Commi che riguardano la professione.

BASTA CON LE MENZOGNE! La professione di educatore professionale non è divisibile! comunicato stampa

Si sta facendo un gran rumore usando le più bieche modalità comunicative, quelle delle fake news! Il bello è che le fake news sono state create ad artifizio proprio per giustificare le peggiori nefandezze legislative in questo Paese.

Un anno di intensa lettura: un segnale incoraggiante per gli EP!

Un anno della pagina web/ANEP “Selezione di letteratura per Educatore Professionale

ANEP DICE STOP!

ANEP dice stop all’assalto con emendamenti alla prossima legge di stabilità in approvazione a fine anno, lesivi della dignità professionale!

ULTIME NEWS REGIONALI

ASSEMBLEA Regionale Toscana Soci ANEP

L'assemblea regionale si svolgerà Sabato 26 Gennaio 2019 alle ore 9:00 presso il Circolo Acli “Gli Incontri” via A. Gramsci, 705, Sesto F.no (FI)

Incontro gruppo Consiglio Direttivo Regionale ANEP Emilia Romagna Sabato 17 Gennaio 2019

Sabato 17 Gennaio 2019 presso ila Biblioteca del Centro Minguzzi in via Sant?Isaia , 90 a Bologna si terrà il CdR della >Sez. ANEP Emilia Romagna dalle ore 10.00 alle ore 12.00

Chi garantisce la salute dei cittadini?

Nota ufficiale in merito ai fatti accaduti al Centro di Riabilitazione S. Agostino sugli arresti a carico di Educatori in servizio.

L' Educatore Professionale socio sanitario nei servizi educativi

L'ASSESSORATO ALLE POLITICHE EDUCATIVE E DELL’ISTRUZIONE ALLE POLITICHE SOCIO-SANITARIE DEL COMUNE DI GENOVA RISPONDE AD ANEP SEZIONE LIGURIA, IN MERITO ALLA DIFFIDA PRESENTATA DA CODESTA ASSOCIAZIONE.